Storia dell'assedio di Lisbona by Jose Saramago

By Jose Saramago

Esemplare in buone condizioni. Copertina leggermente ingiallita con macchie di polvere, bordi e angoli con lievi segni di usura, prezzo cancellato a penna in quarta di copertina. Tagli con macchie di polvere e macchie colorate. Pagine ingiallite.

Show description

Read Online or Download Storia dell'assedio di Lisbona PDF

Best italian books

Extra resources for Storia dell'assedio di Lisbona

Example text

Ma questa donna della latteria non ha davvero scuse, pensate ai genitori che, a gran fatica, le hanno insegnato come ci si comporta a tavola, ed eccola lì che ci ricasca, chissà che non sia avanzata dai rozzi tempi di allora, quando mori e cristiani si assomigliavano nei comportamenti, opinione peraltro assai controversa, perché c’è pure chi afferma e tenta di dimostrare che in quanto a civiltà erano in vantaggio i seguaci di Maometto, e che agli altri, veri e propri selvaggi, soddisfatti nella loro rozzezza, cominciava appena a soolleticarli il prurito delle buone maniere, ma tutto cambierà il giorno in cui a questi ultimi entrerà nell’anima il febbrone del culto della Vergine Maria, con tale fervore da far trascurare quello del suo divino figlio, per tacere dell’indifferenza che, nel rapporto quotidiano, è un insulto per il Padreterno.

Ma l’assedio non è finito, avvisano gli occhi della zingara. Raimundo Silva percorrerà più lentamente quello che ancora gli rimane da ispezionare, un altro pezzo della muraglia presso il Pátio do Senhor da Murça, la Rua da Adiça, dove la cinta saliva, e poi Rua Norberto de Araújo, così di recente battezzata, sulla sommità un’imponente porzione di muro, corroso alla base, queste sono pietre davvero vive, sono qui da nove o dieci secoli, se non di più, dal tempo dei barbari, e resistono, sostengono impavide la torre campanaria della chiesa di Santa Luzia o di Santo Brás, tant’è, in questo posto si aprivano, ladies and gentlemen, le antiche Porte del Sole, a levante rivolte, le prime a ricevere la rosea esalazione dell’alba, adesso non rimane altro che lo spiazzo che da esse ha preso nome, però non sono cambiati gli effetti speciali dell’aurora, un millennio, per il sole, è come un nostro breve sospiro, sic transit, è chiaro.

Mentre cammina, si domanda fra sé e sé da dove mai gli starà venendo una tale sicurezza, visto che sa bene come lo segua la famosa spada di Damocle, sotto forma di lettera di licenziamento, per causa più che giusta, incompetenza, frode deliberata, premeditazione maliziosa, incitamento alla perversione. Domanda, e immagina di ricevere la risposta dalla stessa mancanza che ha commesso, non dalla mancanza in sé, ma dalle sue conseguenze ovvie, cioè Raimundo Silva, che si trova proprio nei luoghi dell’antica città mora, di questa coincidenza storica e topografica ha una consapevolezza multipla, caleidoscopica, senza dubbio grazie alla decisione che formalmente ha preso, per cui i crociati hanno deciso di non aiutare i portoghesi e, quindi, che costoro si arrangino come possono, con le loro parche forze nazionali, se nazionali possiamo già chiamarle, giacché è sicuro che sette anni prima, nonostante l’aiuto di altri crociati, si sono ritrovati con i mori davanti, e non hanno neppure tentato di avvicinarli, e tutto si è limitato a scorrerie, devastazioni di orti e di giardini, e altre prepotenze contro la proprietà privata.

Download PDF sample

Rated 4.55 of 5 – based on 4 votes