Neve a primavera (2013) by Sarah Jio

By Sarah Jio

È tutto bianco. Il cielo, i tetti, le strade. Claire Aldridge è come ipnotizzata davanti a quello state of affairs. Mai si sarebbe aspettata una tempesta di neve a primavera, un evento rarissimo anche in una città fredda come Seattle. L'ultima volta che si è verificato, infatti, è stato nel lontano 1933, e proprio in quello stesso giorno di maggio. E una coincidenza troppo singolare in keeping with non stuzzicare l'interesse giornalistico di Claire, che comincia subito a fare delle ricerche. Ed è così che s'imbatte in un vecchio rapporto di polizia, in cui una donna di nome Vera Ray denuncia l. a. scomparsa del figlio Daniel. Una denuncia che, in step with Claire, diventa una sfida: riuscirà a scoprire cos'è successo al piccolo Daniel e a ritrovarlo, dopo tutti questi anni? Percorrendo un sentiero tracciato nel labirinto del pace, Claire inizia quindi a ricostruire, tassello dopo tassello, una storia drammatica eppure struggente. l. a. storia di Vera, una giovane madre che, nella Seattle messa in ginocchio dalla grande depressione, è stata costretta a lasciare solo il suo bambino in step with andare al lavoro; una donna povera ma orgogliosa, che ha sempre affrontato los angeles vita con coraggio. los angeles storia di un uomo ricco e generoso che, a dispetto delle tradizioni e delle convenzioni sociali, ha sempre seguito l. a. voce del cuore e che non ha mai saputo di essere diventato padre. l. a. storia di un amore profondo e impossibile, di una famiglia pronta a tutto consistent with evitare uno scandalo, di un segreto che nessuno avrebbe mai dovuto svelare...

Show description

Read Online or Download Neve a primavera (2013) PDF

Best italian books

Extra info for Neve a primavera (2013)

Sample text

Ti va di aiutare la mamma? » Daniel annuì e ci avvicinammo al sottoscala. Una mattina, giocando, Daniel aveva trovato uno scomparto segreto, non più grande di una cappelliera, e avevamo deciso che ne avremmo fatto il nostro nascondiglio. Lui ci teneva la sua stravagante collezione di tesori: la penna blu di una sialia trovata in strada, una latta di sardine che aveva riempito di sassolini e altre cianfrusaglie, tra le quali un segnalibro, un nichelino nuovo di zecca e una conchiglia schiarita dal sole, che era diventata di un bianco abbagliante.

Mormorai al ricevitore, mettendo fine al trillo del telefono. » Era il mio caporedattore ma, a quell'ora del mattino, il mio tono di voce era tutto fuorché professionale. » Da maniaco del lavoro qual era, Frank era spesso in ufficio prima dell'alba, a differenza di me, che mi trascinavo in redazione solo attorno alle nove. Nelle giornate buone, s'intende. Gli articoli di costume non nascono sotto il segno dell'urgenza, come quelli di cronaca, eppure Frank si comportava come se un pezzo sui giardinieri della zona o le recensioni sui saggi scolastici fossero questione di vita o di morte.

Sbadigliando, Gwen mi porse un flacone di crema per il viso che aveva trovato in una stanza vuota. » La sua premura mi strappò un sorriso. » Gwen posò una mano sopra la mia. » Annuii, scalpitando per ogni secondo che passava. Daniel mi stava aspettando. » Sentivo gli occhi pungere per le lacrime in arrivo, e sviai lo sguardo. �Non sarà per sempre, lo sai. Troverai una soluzione. » L'ho già incontrata, e guarda cos'è successo, avrei voluto dirle, ma mi limitai ad annuire. «Sì, uno di questi giorni la fortuna guarderà dalla mia parte.

Download PDF sample

Rated 4.29 of 5 – based on 9 votes