Lirici greci by AA.VV.

By AA.VV.

Show description

Read Online or Download Lirici greci PDF

Best italian books

Additional info for Lirici greci

Example text

Questo vorrei vedere che tu soffra, tu che m'eri amico un tempo e poi mi camminasti sopra il cuore. 48 TEOGNIDE La gru O Polipàide, ho udito acutamente risuonare il grido dell'uccello che annuncia la stagione propizia all'aratura; e cupo mi percosse il cuore: ora i miei fertili campi sono d'altri, né per me trascinano i muli il dente dell'aratro dal tempo del mio viaggio funesto sopra il mare. 49 PRAXILLA Lascio la luce bellissima del sole Lascio la luce bellissima del sole e le stelle splendenti e il sembiante della luna, e i cocomeri maturi e le mele e le pere.

Inverno Ecco, il mese di Posidone comincia; e gonfiano d'acqua le nubi e cupamente le impetuose bufere rombano. 30 Voglio cantare il molle Eros Voglio cantare il molle Eros pieno di ghirlande ricche di fiori, Eros che domina gli uomini, signore degli dèi. Timore dell'Ade Biancheggiano già le mie tempie e calvo è il capo; la cara giovinezza non è più, e devastati sono i denti. Della dolce vita ormai mi resta breve tempo. E spesso mi lamento per timore dell'Ade. Tremendo è l'abisso di Acheronte e inesorabile la sua discesa: perché chi vi precipita è legge che più non risalga.

Lamento di Danae Quando nell'arca regale l'impeto del vento e l'acqua agitata la trascinarono al largo, Danae con sgomento, piangendo, distese amorosa le mani su Perseo e disse: «O figlio, 43 quale pena soffro! Il tuo cuore non sa; e profondamente tu dormi così raccolto in questa notte senza luce di cielo, nel buio del legno serrato da chiodi di rame. E l'onda lunga dell'acqua che passa sul tuo capo, non odi; né il rombo dell'aria: nella rossa vestina di lana, giaci; reclinato al sonno il tuo bel viso.

Download PDF sample

Rated 4.16 of 5 – based on 23 votes