Grammatica diacronica del napoletano (Beihefte Zur by Adam Noel Ledgeway

By Adam Noel Ledgeway

This can be the 1st in-depth old remedy of the grammar of the Neapolitan dialect, supplying an exhaustive documentation and outline of all elements of the phonology, morphology and syntax of the dialect (and neighbouring kinds spoken in and round the Bay of Naples) that's entire sufficient to qualify as a reference grammar, yet is formulated inside a conceptual framework which permits person evidence to be studied as a part of a coherent approach and in comparison with different Romance languages. during this appreciate, it makes an important contribution in the direction of cataloguing the linguistic typology of dialects in the Italian peninsula.

Show description

Read Online or Download Grammatica diacronica del napoletano (Beihefte Zur Zeitschrift Fur Romanische Philologie) PDF

Best italian books

Additional info for Grammatica diacronica del napoletano (Beihefte Zur Zeitschrift Fur Romanische Philologie)

Sample text

V. Bartoli (1944–1945), Dionisotti e Grayson (1949, 4–13), Castellani (1973, 59–76), Bianchi, De Blasi e Librandi (1993, 211–212), Michel (1996). 7 nel 1137, data che marca la fine dell’isolamento della città. L’unificazione della regione sotto l’egemonia normanna segnò un importante dietrofront della fortuna di Napoli. Il commercio nella città divenne fiorente così come il traffico marittimo che si avvantaggiava del declino di Amalfi, il che fece della città partenopea il porto più importante della Campania e del Mediterraneo, un vero polo di attrazione per commercianti provenienti da Amalfi, Ravello, Scala, Pisa, Genova e Venezia.

A prescindere dalle differenze notate sopra, è anche vero che molti dei tratti ritenuti caratteristici del dialetto napoletano presentano una diffusione assai più ampia, riscontrandosi in numerose altre varietà campane (Radtke 1988, 652–654), quantunque occorra però riconoscere che «la centralità di Napoli è un fatto relativamente recente nella storia meridionale» (Barbato 2002, 46) in quanto «non esiste ancora, come dominante nel mezzogiorno, un modello linguistico napoletano» (Varvaro 1995, 160) agli inizi del primo millennio.

63–120), Non ti pago (1940; pp. 121–165), Napoli milionaria! (1945; 167–252), Questi fantasmi! (1946; 253–304), Filumena Marturano (1946; 305–360), Le voci di dentro (1948; pp. 361– 410). php. Tipo testuale: commedia (in due atti). Data: 1996 (1961–). Citazione: numero romano = atto. php. Tipo testuale: commedia (in due atti). Data: 1998 (1961–). Citazione: numero romanzo = atto. Dell’Aquila = Dell’Aquila, Paolo, Rime, in: Rosario Coluccia, Tradizioni auliche e popolari nella poesia del Regno di Napoli in età angioina, Medioevo romanzo 2 (1975), 44–153 (pp.

Download PDF sample

Rated 4.66 of 5 – based on 33 votes